MY RESEARCH BLOG

  • Salvatore Enrico Anselmi

Canto d'estate


Salvatore Enrico Anselmi - Canto d'estate

Oscillano le teste fiorate a gorgiera

Esplode il giallo e avvampa

Bionde criniere

ostensori di sole

Alita il campo e si muove

a ritmo lieve

a ritmo lento

sotto la sferza del carro.

L'aureo fulgore

s'innesta sul verde castone

e resta.

Spuma di fronde

e lecci in fiamme

queruli insetti s'aprono

il petto e le ali nel canto

Ondeggiano i campi

sotto il cielo smeriglio.

L'estate proclama il suo verso

e inclina il suo petto

L'aria è colma di sé.

26 views0 comments

Recent Posts

See All

Alla più fulgida luce

La vita non ci appartiene. La tratteniamo per un tempo breve, confidiamo di possederla ma la fermiamo presso di noi solo per un breve tratto e in forma accidentale. L’afferriamo per un lembo di tessut

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2023 by Scientist Personal. Proudly created with Wix.com