MY RESEARCH BLOG

Search
  • Salvatore Enrico Anselmi

Raccogli le mie foglie


Salvatore Enrico Anselmi - Raccogli le mie foglie - poesia

Raccogli le mie foglie, i segni del passo

e il mio profilo si staglierà

come linea netta sull'orizzonte.

Eterna è la giovinezza dell'essere

l'attitudine d'infanzia, la gloria attesa e fugace,

la spasmodica deriva di danze

approdate alla riva,

e di viluppi nel panno.

Raccogli le mie foglie

come pagine

di vita vergata e già resa

alle spalle,

come solitaria memoria,

come giocoso richiamo.

Non comprendo fino alla vena profonda

che riemerge dalla terra

come nuova sorgente e prezioso corredo

accumulati nel tempo disperso

e fuggiasco,

come ricchezze e parole, cimeli e panoplie.

Non comprendo se non condotto

per mano,

per gioco,

per istinto e consapevolezza,

lungo la riga vergata sul foglio, la linea

secata dall'orizzonte che sfiora il cielo

oggi rabbioso e stridente.

Un acuto verticale.


0 views
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2023 by Scientist Personal. Proudly created with Wix.com