MY RESEARCH BLOG

  • Salvatore Enrico Anselmi

Correva sul tuo viso


Salvatore Enrico Anselmi - Correva sul tuo viso - poesia

Correva sul tuo viso l’alito

della sera invischiata di torpore e profumi.

Alitava piano

per stendere suadenti carezze

infinite

che somigliassero al trasvolo

sulla distesa lunga e larga,

bianca e pallida

come la guancia della luna in algore

sonnambula, vagante perduta

tra le pieghe arborescenti

liquide del cielo inchiostrato

di cupissimo blu, acceso da fuochi celesti e bagliori.

Apparizioni larvate,

immagini di visione senza sonno.

Inganni durante la veglia,

misture curative

del fiato azzerato nel petto.

Correva sul tuo viso l’alito

della sera, l’inspirazione verticale in ascesa

e il respiro ricadente in basso.

L’algore delle guance

con il quale la luna s’accendeva

accendeva il tuo petto e il mio.

71 views2 comments

Recent Posts

See All

Alla più fulgida luce

La vita non ci appartiene. La tratteniamo per un tempo breve, confidiamo di possederla ma la fermiamo presso di noi solo per un breve tratto e in forma accidentale. L’afferriamo per un lembo di tessut

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2023 by Scientist Personal. Proudly created with Wix.com